Lavoratori ex CIE: alle promesse seguano i fatti

Vinta la battaglia per la chiusura del Cie di Bologna, trasformato in un “hub” regionale di smistamento per l’accoglienza dei migranti, resta una “situazione drammatica” tuttora sul tappeto: quella degli operatori che lavoravano in via Mattei, rimasti senza posto e da diversi mesi (nei migliori dei casi da luglio) anche senza ammortizzatori sociali. A sollevare il caso è la Fp-Cgil di Bologna che, in conferenza stampa, ha rivolto dure accuse alla Prefettura e invitato chi si è mobilitato per la chiusura del Cie, dal Comune ai parlamentari, a “battere un colpo”. Via Mattei ha cambiato volto grazie ad una “battaglia di civiltà a cui questi lavoratori hanno partecipato in prima persona – ricorda Michele Vannini, segretario della Fp, affiancato da una delegazione di ex operatori – denunciando le condizioni inumane in cui vivevano i reclusi e quelle indecorose di chi ci lavorava”. Si parla di una trentina di persone: qualcuno intanto è andato in pensione o ha trovato un altro posto, ma 23 di loro oggi “sono sostanzialmente in mezzo a una strada”, afferma Vannini. Ora la struttura, riaperta a fine luglio, è gestita temporaneamente da un consorzio incaricato dalla Prefettura fino a fine mese. La stessa Prefettura deve pubblicare un nuovo bando ma questo “tarda” ed è possibile, continua Vannini, che scatti una proroga. Quello di Palazzo Caprara “è un atteggiamento particolarmente grave”, punta il dito Vannini, anche perché il sindacato ha chiesto più volte un incontro ma senza risposte, in un “gioco al nascondino poco divertente”.

Alla Prefettura la Fp chiede di inserire nel bando una clausola sociale; da chi ha invocato la chiusura del Cie, “disinteressandosi” poi di chi ci lavorava, invece, Vannini sollecita “un’assunzione di responsabilità”.  Questo in un clima “nebuloso”, aggiunge il segretario, non sapendo quanti lavoratori saranno interessati dal bando, né quanti sono e come sono stati selezionati quelli oggi in servizio (sembra che il consorzio ne abbia assunti dieci fuori organico, ma senza attingere ai vecchi operatori). Inoltre, “temiamo” che il bando possa essere al massimo ribasso, aggiunge Vannini: cosa che “getterebbe anche la nuova struttura nella situazione che abbiamo conosciuto con l’Oasi”, consorzio a cui l”appalto finì per essere revocato con strascichi sindacali tuttora aperti. Per quella vertenza, infatti, i lavoratori hanno vinto le cause per licenziamento illegittimo ma ancora aspettano le 24 mensilità stabilite dai giudici (tra i 20.000 ed i 30.000 euro a testa). Dovrebbe pagare l’Oasi ma il consorzio siciliano “si è fatto di nebbia”, spiega Fabio Brunacci (Fp). Inoltre, mancano all’appello la 13esima, il Tfr, alcuni giorni lavorati o di malattia e un mese di cig. Per queste voci il sindacato chiama in causa la Prefettura, subentrata nei pagamenti all’Oasi ma ora “fa ostruzione”, aggiunge Brunacci, affermando di non dover pagare il salario differito. Su questo punto, però, “secondo i nostri legali – dichiara Brunacci – ci sono le condizioni per fare causa”. Infine, riferisce sempre la Fp, Palazzo Caprara finora ha rifiutato anche l’ipotesi di un tavolo in Provincia o con le forze economiche per trovare collocazioni alternative. Questo nonostante i sette presidi fatti sotto la Prefettura, ricorda Brunacci. Tra i lavoratori presenti, Giuseppe racconta di aver operato al Cie per sette anni: ora, dopo sette mesi senza alcun reddito, è “indietro di cinque mesi con l’affitto” e una banca “che mi corre dietro”. Tornando indietro, rifarebbe le denunce sul Cie? “Vorrei garanzie più sicure”, finora “si è visto poco”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: