FILCTEM-CGIL Brescia: il governo sappia che siamo pronti a continuare la lotta

ORDINE DEL GIORNO PROPOSTO DALLA SEGRETERIA AL DIRETTIVO FILCTEM BRESCIA DEL 30 OTTOBRE 2014

L¬タルATTACCO AL MONDO DEL LAVORO, L¬タルATTACCO CHE I LAVORATORI STANNO SUBENDO PER LA PORTATA E PER LA VIOLENZA NON HA PRECEDENTI.
UN ATTACCO MIRATO AD ANNULLARE IL RUOLO DEI LAVORATORI COME SOGGETTO SOCIALE E MIRATO AD INSTAURARE UNA SOCIETA¬タル SUBORDINATA ALLE MERE LOGICHE DEL MERCATO E ALLA SUDDITANZA PADRONALE.
DOPO GLI SCIOPERI PROCLAMATI DALLA FILCTEM CGIL DI BRESCIA NELLA GIORNATA DEL 10 OTTOBRE 2014, DOPO LO SCIOPERO INDETTO DALLA CAMERA DEL LAVORO PER L’INTERO TERRITORIO DI BRESCIA PER LA GIORNATA DEL 17 OTTOBRE, DOPO LA GRANDE MANIFESTAZIONE DI SABATO 25 OTTOBRE, LA FILCTEM CGIL DI BRESCIA RITIENE INDISPENSABILE CHE LA CGIL DEBBA DARE CONTINUITA¬タル ALLE INIZIATIVE PROCLAMANDO IMMEDIATAMENTE LO SCIOPERO GENERALE MA ANCHE CALENDARIZZANDO FIN DA ORA UNA SERIE DI INIZIATIVE CHE DANNO IL SEGNO DEL PERCORSO.
UN PROGRAMMA DI INIZIATIVE PER LOTTARE FINO IN FONDO E CHE LANCIANO IL MESSAGGIO AL GOVERNO CHE SIAMO PRONTI A CONTINUARE LA LOTTA.

LA LOTTA CHE STIAMO INTRAPRENDENDO PER LA SUA PORTATA HA UN CARATTERE GENERALE, VISTO CHE SONO IN DISCUSSIONE I DIRITTI UNIVERSALI, E UN CARATTERE LOCALE VISTO CHE SONO IN DISCUSSIONE ANCHE L¬タルAPPLICAZIONE DEI CONTRATTI E LE CONDIZIONI DI LAVORO.

E¬タル IN QUESTO CONTESTO CHE SI INSERISCE IL JOB ACT, LA MANOVRA ECONOMICA E IL RIORDINO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

IN UNA SITUAZIONE DOVE IL MAGGIOR DATORE DI LAVORO (IL GOVERNO) ANNUNCIA PER L¬タルENNESIMA VOLTA IL BLOCCO DEI RINNOVI DEI CONTRATTI PER I LAVORATORI PUBBLICI, DOVE SI VOGLIONO CANCELLARE I DIRITTI SANCITI DALLO STATUTO DEI LAVORATORI, DOVE SI VUOLE DI FATTO SMANTELLARE IL CONTRATTO NAZIONALE, IL NOSTRO AGIRE, IL NOSTRO ESSERE IN CAMPO DEVE ESSERE DETERMINANTE.
LA NOSTRA AZIONE E¬タル ELEMENTO INDISPENSABILE PER DIFENDERE I LAVORATORI MA ANCHE PER DIFENDERE I DIRITTI DELL¬タルINTERA SOCIETA¬タル.
NON ESISTE UNO STATO DEMOCRATICO SENZA I DIRITTI DEI LAVORATORI.

ED E¬タル PER QUESTO CHE LA NOSTRA INIZIATIVA DEVE ESSERE GENERALE E PARTICOLARE, CIOE¬タル DEVE CONIUGARE L¬タルAGIRE COLLETTIVO NAZIONALE CON L¬タルAGIRE COLLETTIVO TERRITORIALE, ATTRAVERSO ANCHE VERTENZE AZIENDALI.

PER CUI OGGI RIAFFERMARE ALCUNI PUNTI CHE DOVRANNO ESSERE ELEMENTO DI RIFERIMENTO DEL NOSTRO AGIRE, NON VUOLE DIRE STANCAMENTE ELENCARE I NOSTRI OBBIETTIVI, MA DI FATTO, PREDISPORRE UNA POSIZIONE DA FAR VIVERE ALL¬タルINTERNO E ALL¬タルESTERNO DELL¬タルORGANIZZAZIONE COME PROGETTO POLITICO DELLA NOSTRA CATEGORIA.

UNA PARTITA DIFFICILE, CHE PARTE DA STORIE SINDACALI DIFFERENTI E DA CONTESTI DIFFERENTI, MA CHE OGGI, DEVE ESSERE PORTATA A SINTESI PER TRACCIARE UN ORIENTAMENTO SENZA DISPERDERE ALCUNA ESPERIENZA MATURATA.

I TEMI E I TEMPI DATI DA ALTRI OGGI CI IMPONGONO UNA RIFLESSIONE E UNA IMMEDIATEZZA DI RISPOSTA CHE NON PUO¬タル ESSERE DILAZIONATA NEL TEMPO.

RIVENDICANDO LA CENTRALITA¬タル CHE HANNO I DIRITTI UNIVERSALI, I DIRITTI INDISPONIBILI, RIVENDICANDO L¬タルINDEROGABILITA¬タル DEL CONTRATTO NAZIONALE, LA FILCTEM CGIL DI BRESCIA RITIENE CHE, NELL¬タルESERCIZIO DELLA CONTRATTAZIONE, SIA INDISPENSABILE LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI LAVORATORI, ANCHE IN UN RINNOVATO SISTEMA DI RELAZIONI SINDACALI, MA CHE ESSO NON POSSA ESSERE INTESO COME LA PARTECIPAZIONE DEGLI STESSI NEI CONSIGLI DI AMMINISTRAZIONE O DI SORVEGLIANZA, AZIONE TESA A CONFONDERE I RUOLI E LE RESPONSABILITA¬タル.

NELL¬タルAMBITO DELLA PIENA TITOLARITA¬タル DELLE RSU, IL NOSTRO AGIRE NELLA CONTRATTAZIONE DEVE ESSERE IN GRADO DI AFFRONTARE IL TEMA DELLA SPECIALIZZAZIONE E DELLA POLIVALENZA INTESA COME PERCOSO FORMATIVO E PROFESSIONALIZZANTE CHE PUO¬タル AFFRONTARE IL TEMA DELL¬タルOCCUPAZIONE IN UN PERCORSO DI VALORIZZAZIONE DELLE MAESTRANZE.

OGGI DIVENTA IMPORTANTISSIMO DISCUTERE E CONTRATTARE L¬タルORGANIZZAZIONE DEL LAVORO PARTENDO DALLA TUTELA DELLA SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI E DALLA DISTRIBUZIONE DELL¬タルORARIO DI LAVORO CHE NON PUO¬タル ESSERE AD APPANNAGGIO UNILATERALE DELL¬タルAZIENDA.

DOBBIAMO VALORIZZARE I PERCORSI STORICI DELLA NOSTRA CONTRATTAZIONE, AFFERMANDO CHE IL SALARIO DI SECONDO LIVELLO NON DEVE ESSERE ESCLUSIVAMENTE VARIABILE E DOBBIAMO ESSERE IN GRADO DI RIVENDICARE IL CONSOLIDATO.

DOBBIAMO COMBATTERE LE DELOCALIZZAZIONI, ANCHE ATTRAVERSO UNA ATTENTA POLITICA DI CONTRATTAZIONE CHE MIRI A MANTENERE LE ATTIVITA¬タル NEI SITI PRODUTTIVI, MA NELLO STESSO MOMENTO DOBBIAMO ESSERE IN GRADO DI IMPEDIRE , ANCHE FISICAMENTE, LO SPOSTAMENTO DELLE ATTIVITA¬タル.

IN TUTTO QUESTO CONTESTO DIVENTA ANCORA PIU¬タル IMPORTANTE IL COINVOLGIMENTO DEI LAVORATORI SIA NELLA COSTRUZIONE DELLE PIATTAFORME SIA NELLE DECISIONI SUGLI ACCORDI.
LA FILCTEM CGIL DI BRESCIA CONTINUERA¬タル NELLA SUA PRATICA, CHE HA SEMPRE PREVISTO CHE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DEGLI ACCORDI, IL GIUDIZIO DEGLI STESSI, SIA CONSEGNATO AI LAVORATORI COINVOLTI ATTRAVERSO L¬タルESERCIZIO DEL VOTO VINCOLANTE, SIA PER QUANTO RIGUARDA ACCORDI DI CATEGORIA SIA PER QUANTO RIGUARDA ACCORDI CONFEDERALI.
QUESTA PRATICA E¬タル SEMPRE STATA L¬タルAZIONE DISTINTIVA DELLA CATEGORIA CHE ESERCITERA¬タル ANCHE IN OCCASIONE DI QUALSIASI EVENTUALE ACCORDO TERRITORIALE.
APPROVATO ALL¬タルUNANIMITA¬タル

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: