Rsu Comune di Bologna: l’8 in piazza anche per gli operai Ast, il Paese ha fame di lavoro e di giustizia sociale

ORDINE DEL GIORNO DELLA RSU DEL COMUNE DI BOLOGNA:

Mercoledì 29 ottobre 2014 a Roma si è consumato un atto di estrema gravità nei confronti dei lavoratori delle acciaierie di Terni e dei loro delegati sindacali CGIL-CISL-UIL.
I lavoratori che manifestavano per le strade di Roma contro il piano di esuberi deciso dall’azienda sono stati caricati dalla polizia senza che ci fosse nessun motivo.
Si tratta di un gesto gravissimo che non può vederci indifferenti.
Esprimiamo ferma condanna nei confronti del governo, che deve assumersi la responsabilità dell’accaduto e tutta la nostra solidarietà e vicinanza ai lavoratori metalmeccanici ed ai loro rappresentanti sindacali.
Restiamo pronti per ogni iniziativa che verrà convocata. Dobbiamo essere determinati, uniti e farci trovare nelle piazzea partire dalla manifestazione dell’8 novembre a Roma delle categorie pubbliche CGIL-CISL-UIL.

Il paese ha fame di lavoro e di giustizia sociale, chi pensa di non confrontarsi coi lavoratori e le loro ragioni riduce gli spazi di democrazia.

Alcune testimonianze:
Ci stavamo incamminando verso il Mise, racconta Rosario Rappa, segretario nazionale della Fiom “quando c’è stato il blocco della polizia. Ed è partita subito la carica, selvaggia e gratuita”. Un altro sindacalista ferito, Cristiano Costanzi, si sfoga “sono stato colpito a tradimento, da dietro, mentre cercavo di calmare gli animi degli altri operai”. “Ci hanno trattato come delinquenti. Invece siamo persone oneste che guadagnano poco e lavorano tanto”. “E’ stata una lotta tra poveri, perchè‚ anche i poliziotti stanno vivendo un momento difficile”. Manuel Feliziani, anch’egli ferito negli scontri, “quando ho visto che gli animi si iniziavano a scaldare ho cercato di parlare con qualche poliziotto. Non ho fatto in tempo…”. “Sono stato colpito da una prima manganellata alla testa. Mi sono subito portato le braccia alla testa per ripararmi, ma lo stesso poliziotto mi ha colpito una seconda volta”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: