Democrazia e Lavoro FILT ANM: autoferrotranvieri hanno bisogno di una Cgil leale, non di venditori di fumo.

A distanza di un anno dall’insediamento della nuova segreteria generale della Filt-Cgil Campania, Democrazia e Lavoro Cgil Campania, raccogliendo il disagio dei lavoratori e degli iscritti Cgil, registra l’inesistenza e l’inefficacia dell’azione sindacale tutta, per il rilancio dell’azienda anm.

Contestiamo la scelta di riprodurre la stessa metodologia utilizzata in altre fusioni aziendali di tenere separati i diversi settori aziendali e di rifiutare l’idea di una visione universale dell’azienda. Metodologie che hanno contribuito a rendere fallimentari i bilanci aziendali, vedi Eav e Eav Bus.

Contestiamo l’irresponsabilità dimostrata con accordi sindacali di favorire fenomeni di ricorso all’inidoneità del personale viaggiante come modalità per cambiare mansione.

Contestiamo il disinteresse nei confronti delle categorie più disagiate (operatori di esercizio) a trovare soluzioni a un lavoro precario che potrebbe risolversi con la rotazione in altre mansioni di personale viaggiante. Flessibilità e rotazione tra gomma e ferro, dovrebbero servire ad un’azienda intenta quotidianamente a fare i conti con modifiche dell’esercizio (apertura e chiusura delle stazioni anche temporanee, mancanza di materiale rotabile, modifiche ai dispositivi del traffico ecc.)

Invece no, si è ben lontani dal pretendere che l’azienda si adoperi in tal senso. Si è lontani dal pretendere lo sviluppo di un piano industriale che possa mettere al riparo occupazione e salario.

Dobbiamo fare proprio tutti la stessa fine!

E nel frattempo si alimentano sperequazioni tra i lavoratori, illudendoli che da due anni si sta cercando di arrivare ad accordi che miglioreranno la loro condizione economica; ma nel frattempo non si ha il coraggio di venire ad illustrare gli stessi nei luoghi di lavoro.

Contestiamo tutte le intese scritte e tacite, ante e post fusione che sovvertono le declaratorie e i parametri professionali previsti dal CCNL, che andrebbe anche in questo senso difeso.

Contestiamo la scelta scellerata di mantenere a tutti i costi in vita le RSU in tutto il Tpl, e di non indire le elezioni delle stesse. RSU illegittime che aziende e sindacati stanno utilizzando impropriamente per il governo della fase più critica della storia del Tpl.

Ma le elezioni del Cral hanno la priorità evidentemente!

Gli autoferrotranvieri di anm hanno bisogno di conoscere la realtà dei fatti, hanno bisogno di un sindacato e di una Cgil leale e non di venditori di fumo.

Gli iscritti alla Cgil, ancorchè pochi, si riconoscono in questi valori per accrescere il consenso verso la nostra organizzazione; non certo nei tentativi di un tesseramento eterodiretto, atto a reclutare mercenari, che lascia il tempo che trova e che carpirà la buona fede di qualche decina di lavoratori.

Difenderemo il nostro futuro e quello della Cgil.

Napoli, 01/10/2015 Democrazia e lavoro Filt-Cgil ANM

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: